Code week 2016… si parte!

Allora, da dove iniziare… io sono stata a lungo una programmatrice informatica. L’ho fatto, a diversi livelli, per quasi 16 anni!

Ora che insegno mi piacerebbe far conoscere anche ai miei ragazzi il divertimento che c’è nel creare del codice, nell’avere un’idea e riuscire a far fare ad un PC o ad un tablet o ad uno smartphone quello che vuoi, quello che ti serve o solo quello che ti piace. Siamo abituati ad utilizzare tanti di questi ‘apparecchi’ ma quello che fanno lo hanno deciso e programmato altre persone.

Non sarebbe bello avere a disposizione sul nostro smartphone un’applicazione che abbiamo pensato e realizzato noi?

Il coding è proprio questo: scrivere codice utile a definire comandi che una macchina eseguirà. Quindi: impareremo un ‘linguaggio di programmazione’, un linguaggio comprensibile dalle macchine.

I linguaggi di programmazione sono definiti da regole. Saper programmare significa saper riconoscere quali regole sussistono affinché specifici comandi possano generare il risultato atteso.

Esistono tantissimi linguaggi di programmazione, noi inizieremo con Scratch. Utilizzeremo un software gratuito: potete utilizzarlo on line cliccando qui oppure potete scaricarlo sul vostro PC.

Scratch si basa su un linguaggio di programmazione a blocchi e consente a chiunque di realizzare contenuti interattivi digitali. La sua interfaccia è semplice e intuitiva. Potete vedere moltissimi esempi gironzolando su questa pagina: si possono creare semplici presentazioni, storie interattive, animazioni, giochi, musiche e prodotti artistici.

E’ stato progettato nel 2003 dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) Media Lab. Dal 2007, i progetti possono essere condivisi online con altri utenti e i progetti condivisi possono essere “remixati”, salvati con modifiche, dagli altri utenti.

Programmare è un modo semplice per realizzare le nostre idee e il pensiero computazionale stimola la logica e la creatività e ci aiuta ad affrontare e risolvere problemi di ogni tipo.

Durante questo percorso capiremo un po’ meglio come pensiamo, come organizziamo il nostro sapere, come impariamo cose nuove, come condividiamo quello che sappiamo.

Con le classi terze inizieremo ad utilizzare un’altro software, AppInventor, anch’esso ideato da un gruppo di ricercatori del MIT che grazie al linguaggio di programmazione a blocchi consente di sviluppare applicazioni per smartphone e tablet Android.

Dal 15 al 23 ottobre 2016 si svolge la settimana europea della programmazione, Europe Code Week, arrivata alla quarta edizione. Nel corso della settimana si svolgeranno migliaia di eventi in ogni parte d’Europa per offrire a giovani e giovanissimi l’opportunita’ di iniziare a programmare. E quest’anno ci saremo anche noi…

Ci vediamo dal 17 al 21 ottobre 2016, a scuola, per iniziare!

 

Per l’esercitazione che faremo a scuola vi invio l’immagine che useremo:

labirinto

E qui il link per la home page di Scratch.

Buon divertimento!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...